Il linguaggio di programmazione Delphi
 

Sviluppo gestionale Web

Andrea Ibba 31 Mar 2017 11:37
Ciao, ti scrivo alcune note introduttive su alcuni punti
che poi andranno chiariti a voce.

1) Il gestionale Web, per ovvi motivi di proriet=E0 intellettuale e
copyright, deve risiedere nel dominio del fornitore, altrimenti il=

sorgente sarebbe a disposizione di chiunque avesse accesso al vost=
ro
dominio.
A differenza del software che usate ora che =E8 un Exe monolitico,=
il
sito web, di fatto, =E8 un sorgente in chiaro che non si pu=F2 pro=
teggere
in nessun modo.

2) Il database, se lo preferite, pu=F2 risiedere nei vostri server.
Se invece accettate che sia online, ci sono diversi vantaggi:
- pi=F9 velocit=E0;
- pi=F9 sicurezza;
- nessun accesso alla vostra rete interna;

3) Una volta che la parte Web sar=E0 in funzione, sia la Direzione che l=
e
Agenzie lavoreranno via Web, tranne per la parte dell'emissione de=
i
contratti che, per ovvi motivi di sicurezza, deve restare esattame=
nte
come =E8 ora.

4) Il vantaggio vincente della gestione via Web =E8 che sar=E0 possibile=
usarlo
da tablet, smartphone, Mac, Linux etc ...

5) Gli utenti accederanno all'area riservata utilizzando le stesse
credenziali che usano adesso.

Sar=E0 bene che tu faccia una chiacchierata con il programmatore che
svilupper=E0 la parte Web per ulteriori dettagli tecnici e per stabilire=

tempi e modi di entrata in funzione del gestionale.

Direi, se sei d'accordo, che da luned=EC in poi, tutti i giorni vanno be=
ne.

Attendo tue notizie in merito.
Un abbraccio.


-- =

Andrea Ibba
andrea.ibba65@gmail.com
Enrico Bianchi 31 Mar 2017 11:59
On 2017-03-31, Andrea Ibba <andrea_ibba@hotmail.com> wrote:

> A differenza del software che usate ora che è un Exe monolitico, il
> sito web, di fatto, è un sorgente in chiaro che non si può proteggere
> in nessun modo.

Questo è sbagliato, prima di tutto perché dipende dalla tecnologia utilizzata
per sviluppare il gestionale web (e.g. una webapp in Java è un war
bytecompilato), poi perché esistono anche degli offuscatori di codice per i
linguaggi interpretati che utilizzando direttamente il sorgente. Infine, la
******* del codice è un discorso che va affrontato anche in fase di
contratto, ovvero se la licenza con cui rilasci non permette modifiche da parte
del cliente, qualsiasi violazione può non solo invalidare il supporto, ma può
essere anche perseguibile penalmente (e questo senza considerare che è
possibile decompilare anche un exe...)

> 2) Il database, se lo preferite, può risiedere nei vostri server.

Mah, un database nella LAN del cliente ed una webapp su server esterni non è
quasi mai una buona idea, anche per i motivi che hai citato

> 4) Il vantaggio vincente della gestione via Web è che sarà possibile usarlo
> da tablet, smartphone, Mac, Linux etc ...

Questo dipende da com'è sviluppata la webapp. Inoltre, un indubbio vantaggio è
anche il rilascio di bugfix e/o di nuove funzionalità

> Direi, se sei d'accordo, che da lunedì in poi, tutti i giorni vanno bene.

Personalmente direi anche di porre attenzione dove si mandano le email ;)

Enrico
Morde 31 Mar 2017 15:58
On 31.03.2017 11:59, Enrico Bianchi wrote:

>
> Personalmente direi anche di porre attenzione dove si mandano le email ;)

LOL!


--
Morde
4ndre4 1 Apr 2017 19:34
On Friday, 31 March 2017 10:36:52 UTC+1, Andrea Ibba wrote:

> sito web, di fatto, è un sorgente in chiaro che non si può proteggere
in nessun modo.

Ehm... eh?!

> 2) Il database, se lo preferite, può risiedere nei vostri server.
> Se invece accettate che sia online, ci sono diversi vantaggi:
> - più velocità;

??

> - più sicurezza;

??
Enrico Bianchi 2 Apr 2017 23:40
On 2017-04-01, 4ndre4 <a.laforgia@gmail.com> wrote:

> Ehm... eh?!

Intendeva dire che se ad esempio fai una webapp PHP, per rilasciarla in
produzione devi rilasciare anche i sorgenti, cosa vera in parte (ci sono
degli offuscatori)

Per le prossime, l'intenzione era far girare il database nella LAN del cliente
e la webapp nella LAN del fornitore della webapp. Quindi intendeva dire che:

>> - più velocità;
> ??

Essendo il database e la webapp nella stessa LAN, non c'è latenza di
comunicazione tra i due oggetti;

>> - più sicurezza;
> ??

Essendo il database e la webapp nella stessa LAN, non c'è bisogno di affacciare
all'esterno la porta di comunicazione del database.

Diciamo che tutta la mail è un po' una super*****ola a convincere il cliente a
far gestire sia il database che la webapp al fornitore ;)

Enrico
4ndre4 3 Apr 2017 20:41
On 02/04/2017 22:40, Enrico Bianchi wrote:

[...]
> Intendeva dire che se ad esempio fai una webapp PHP, per rilasciarla in
> produzione devi rilasciare anche i sorgenti

Ma non e` vero. Lui parla di gestionale web, non specifica la
tecnologia. Se hai una parte client e una parte server, tutta la logica
di business e` nel server, che puoi rilasciare compilato.

--
4ndre4
Enrico Bianchi 4 Apr 2017 00:30
On 2017-04-03, 4ndre4
<626401fd-4bc7-4f8f-b641-563ae0f72920@626401fd-4bc7-4f8f-b641-563ae0f72920.invalid>
wrote:

> Ma non e` vero. Lui parla di gestionale web, non specifica la
> tecnologia.

Lo so, il mio citare PHP era solo e soltanto un esempio

> Se hai una parte client e una parte server, tutta la logica
> di business e` nel server, che puoi rilasciare compilato.

Lui parla di una webapp, perciò non hai una parte client (a meno che tu non
intenda tutto il javascript che viene scaricato sul browser)

Enrico
4ndre4 4 Apr 2017 22:58
On 03/04/2017 23:30, Enrico Bianchi wrote:

[...]
> Lui parla di una webapp, perciò non hai una parte client (a meno che tu non
> intenda tutto il javascript che viene scaricato sul browser)

E cos'altro senno`? La parte client di una webapp esiste e consiste,
nella maggior parte dei casi, in un bel po' (per usare un eufemismo) di
codice JavaScript.

--
4ndre4

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Il linguaggio di programmazione Delphi | Tutti i gruppi | it.comp.lang.delphi | Notizie e discussioni delphi | Delphi Mobile | Servizio di consultazione news.